riflessi etici

prospettive cristiane sull'attualità

  • L’avventura continua…

    Dal primo novembre 2011 biblicamente diventa Riflessi etici. Cambiano il nome e il formato grafico, ma l’obiettivo del progetto – dal 2005 – resta lo stesso: cogliere nell'attualità i riflessi etici che emergono dai fatti, dai commenti, dalle proposte, dalle speranze di chi ci sta attorno. Rispecchiando valori che vale la pena di riscoprire pienamente e vivere con coerenza.

    Vi aspetto su riflessietici.wordpress.com

Consigli di lettura – 10

Posted by pj su 5 settembre 2009

Molta storia – della riforma, del nuovo mondo, di oggi -, evoluzionismo ed ecumenismo nei suggerimenti di lettura di questa settimana.

Gli studiosi considerano Huldrych Zwingli come il più politico dei riformatori: riformatore anomalo, definito “teologo umanista”, fu l’unico dei padri della riforma a morire sul campo di battaglia.

Insomma, un personaggio diverso, scomodo su cui ha concentrato la sua attenzione Sergio Ronchi, autore di vari volumi dedicati al protestantesimo, che per Claudiana ha scritto “Huldrych Zwingli. Il riformatore di Zurigo”.

Nel suo agile volume Ronchi racconta lo Zwingli militare e teologo, il suo pensiero politico e le “dispute” (i colloqui) di Zurigo, i rapporti con le altre realtà confessionali e la sua posizione dottrinale.

Il libro si conclude con il “testamento spirituale” di questo personaggio che, per la sua umanità sanguigna e la sua dottrina marcatamente cristocentrica, si è guadagnato un posto e un ricordo nella storia del movimento evangelico.

Sull’evoluzione c’è anche chi dice no.
Marco Respinti è un giornalista e saggista, oltre che – come lui si definisce – “un curioso”. Proprio nella veste di curioso-non specialista ha voluto affrontare un tema di cui tutti parlano, ma la maggior parte delle volte senza le opportune competenze: l’evoluzionismo.

Di Darwin, in effetti, l’uomo comune sa davvero poco: lo collega all’evoluzione della specie, alla scimmia che diventa uomo, e poco altro.

Forse anche per questo Respinti ha deciso di scrivere il suo “Processo a Darwin”, edito da Piemme.

Nel volume Respinti presenta il metodo, l’idea, per affrontare poi le tesi sulle origini della vita, le controversie sui fossili, prima di concludere con un verdetto: l’evoluzionismo resta, a distanza di 150 anni, una teoria; e, quando parla di evoluzionismo, la scienza – di fatto – si fa fede in un dogma, mentre avrebbe bisogno di maggiore obiettività.

Una conclusione, quella di Respinti, apparentemente paradossale, ma, bisogna ammettere, inconfutabile.

Parlando di storia del Novecento non si può non toccare la saga dei Kennedy, una dinastia potente e sfortunata.

La loro storia viene raccontata dal noto giornalista Gianni Bisiach in “I Kennedy. La dinastia che ha segnato un secolo”, edito da Newton Compton.

Ted, mancato nei giorni scorsi, è stato l’unico dei Kennedy a morire di morte naturale, mentre la storia della famiglia si dipana tra l’assassinio del presidente John Fitzgerald, di Robert, la morte in volo del giovane John-John che puntava a sua volta alla Casa Bianca; lo stesso Ted ha subito attentati e incidenti sospetti.

Bisiach racconta la saga familiare in maniera avvincente e con un taglio televisivo, inserendola nel contesto storico del Novecento che i Kennedy stessi hanno segnato con le loro vicende, i loro drammi, i loro misteri.

Il Nuovo Mondo si può raccontare anche così.
Yuri Leveratto non è uno storico ma un viaggiatore. Uno di quei viaggiatori che possiamo immaginare vecchio stile, di quelli che girano il mondo per il piacere dell’avventura, come tanti che, nel corso dei secoli, hanno portato a scoprire nuove terre.

Nel terzo millennio le terre da scoprire non sono più molte, ma il fascino del viaggio conquista ancora.

Leveratto coltiva questa passione sul campo, sulle strade che lo portano in continenti diversi, ma anche sui libri che compulsa per conoscere i suoi predecessori. Da questo interesse a tutto campo nasce “La ricerca dell’El Dorado. La conquista europea del nuovo mondo”, scritto da Leveratto e pubblicato da Infinito.

Un volume che parla dell’epoca in cui gli europei andarono alla scoperta del nuovo mondo, lasciando dietro di sé una scia di dolore e di morte alla ricerca del mitico El Dorado.

Capitolo dopo capitolo, Leveratto racconta le vicende di esploratori più e meno noti, alcuni coraggiosi e altri feroci, che segnarono nel bene e nel male un’epoca.

A giudicare dalla nutrita bibliografia presente in fondo al libro, Leveratto passa nelle biblioteche lo stesso tempo che passa sulla strada: il suo lavoro è interessante, compendio di una storia che tutti conosciamo a grandi linee ma che, a scoprirla meglio, di offrirebbe una maggiore consapevolezza e, magari – questo spera Leveratto – una maggiore sensibilità.

Dell’ecumenismo si parla molto, in senso favorevole e contrario. Ma quanti sanno cos’è, esattamente?
L’ecumenismo – ossia la “comunione”, o almeno la “comunicazione” tra diverse denominazioni cristiane – è un argomento delicato che, da decenni, fa discutere le chiese evangeliche in relazione all’opportunità di portarlo avanti e ai termini in cui sia accettabile una relazione con realtà molto diverse anche sul piano dottrinale.

A tentare di mettere qualche punto fermo prova ora un volumetto di Claudiana, “Introduzione all’ecumenismo”, di Fulvio Ferrario e William Jourdan.

Nel primo capitolo gli autori rammentano i principali motivi per cui ha senso un cammino di questo genere; segnalano i cenni storici salienti del movimento ecumenico, per poi entrare nel merito di temi scottanti: cosa si intenda per unità della chiesa, il rapporto tra scrittura e tradizione, i sacramenti, il battesimo, il ruolo di Maria, ma anche l’etica e la presenza delle chiese nella società.

A prescindere dalle convinzioni degli autori (e di chi leggerà il libro) possiamo dire che Ferrario e Jourdan raggiungono l’obiettivo, annunciato nell’introduzione, di “colmare il deficit di informazione” sul tema; poi, naturalmente, una volta acquisite queste informazioni di base, ogni credente potrà farsi un’idea più chiara sul senso del progetto e decidere con maggiore cognizione di causa sulle opportunità e le modalità di aderirvi o meno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: