riflessi etici

prospettive cristiane sull'attualità

  • L’avventura continua…

    Dal primo novembre 2011 biblicamente diventa Riflessi etici. Cambiano il nome e il formato grafico, ma l’obiettivo del progetto – dal 2005 – resta lo stesso: cogliere nell'attualità i riflessi etici che emergono dai fatti, dai commenti, dalle proposte, dalle speranze di chi ci sta attorno. Rispecchiando valori che vale la pena di riscoprire pienamente e vivere con coerenza.

    Vi aspetto su riflessietici.wordpress.com

Mal di pancia

Posted by pj su 7 giugno 2008

D’accordo per la difesa dei “valori irrinunciabili”. Ma esistono vari modi, più o meno espansivi, per esprimere un’apertura, una convergenza, la disponibilità a una “fattiva collaborazione” che il presidente del consiglio Berlusconi ha espresso qualche giorno fa a Benedetto XVI.

Nell’occidente democratico, come persone – credenti o atei – abbiamo tutto il diritto di esprimere il nostro parere in fatto di fede, e di lasciarci andare alle espressioni di fede che più riteniamo opportune: nessuno, spero, criticherà l’intimismo che si vive nei momenti di lode di certe chiese evangeliche, o l’esuberanza talvolta fin troppo plateale di altre realtà. Un’autorità, però, ha responsabilità diverse. Non comanda: serve. Non gode dei beni: li amministra. Non vive per sé: rappresenta una società. Che è composta anche da persone diverse da lei, e che nonostante questo deve rispettare.

E se una foto vale più di mille parole, e se le formalità danno senso alla sostanza, l’immagine del Presidente del consiglio che bacia con trasporto la mano (ufficialmente doveva essere l’anello: ma si sa, l’impeto…) di Benedetto XVI non ha bisogno di molti commenti.

Commenti che invece avremmo voluto dal senatore Lucio Malan, evangelico e – per quanto abbiamo avuto modo di verificare – un politico galantuomo.

Confessiamo di esserci preoccupati per lui: la sua sobrietà piemontese, la sua sensibilità per le minoranze, la sua appartenenza evangelica dovevano avergli fatto provare un certo qual mal di pancia di fronte a queste immagini. Lo abbiamo chiamato per sincerarci delle sue condizioni e abbiamo scoperto che, per sua fortuna, in questi giorni è rimasto lontano dalla tv, perdendosi quelle sequenze così imbarazzanti.

Non c’è che dire: le nostre preghiere per le autorità fanno effetto. Magari, la prossima volta, potremmo chiedere di venir risparmiati anche noi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: