riflessi etici

prospettive cristiane sull'attualità

  • L’avventura continua…

    Dal primo novembre 2011 biblicamente diventa Riflessi etici. Cambiano il nome e il formato grafico, ma l’obiettivo del progetto – dal 2005 – resta lo stesso: cogliere nell'attualità i riflessi etici che emergono dai fatti, dai commenti, dalle proposte, dalle speranze di chi ci sta attorno. Rispecchiando valori che vale la pena di riscoprire pienamente e vivere con coerenza.

    Vi aspetto su riflessietici.wordpress.com

Una salutare dieta tecnologica

Posted by pj su 19 marzo 2008

La Stampa oggi si occupa di Bernardino Greco, quasi settant’anni, che dal 1991 vive da solo a Portaria di Acquasparta (TR). Non ci sarebbe niente di strano, se il paese in questione non fosse a un’ora e mezzo di cammino (in mezzo al bosco) dal resto del mondo, e se Greco non fosse l’unico abitante della remota frazione.

Solo, quindi, salvo quando qualche anima alla ricerca di se stessa chiede asilo e si ferma per un periodo (chi per qualche settimana, chi addirittura per anni) a fargli compagnia, condividendo il duro lavoro quotidiano tra manutenzione dell’edificio, coltivazione dei campi, cura degli animali.

Greco vive felice fuori dal mondo, senza elettricità né acqua corrente; si sveglia all’alba e va a dormire quando fa buio, ma – questo potrebbe sorprendere – ha con sé un telefono e un computer: «Non ha senso rifiutare la modernità – spiega -. Basta solo usarla per ciò che serve, senza ulteriori indulgenze».

Una lezione che servirebbe a quel 66% di milanesi ansiosi che, secondo un sondaggio della Camera di commercio, non riesce a staccarsi dalla tecnologia nemmeno per un giorno.

Greco, nonostante stia bene a un’ora e mezza dal resto del mondo, insegna di fatto che per vivere sereni non è indispensabile fuggire in un borgo sperduto, lontani da tutto e da tutti, riscoprendo una vita agricola che per i nostri nonni (ormai bisnonni) era tutto sommato normale. Tra l’estremo di chi usa il cellulare per più di tre ore al giorno e l’altro estremo di chi non sente il bisogno di collegarsi con il mondo, esiste un giusto mezzo: un equilibrio che magari si può riscoprire proprio privandosi per qualche momento delle comodità superflue.

Chiamatela dieta tecnologica, se volete: un’astensione dall’eccesso che non ha senso però nell’ottica di una patetica prova di resistenza, quanto piuttosto come una lezione che potrebbe tornare davvero utile a vivere meglio. Potrebbe evitarci, per esempio, di andare in depressione ogni volta che “non c’è campo” per qualche ora. Magari ci aiuterà anche ad arrangiarci diversamente quando Internet non va e, perché no, a trovare una soluzione alternativa quando salta la corrente o manca l’acqua.

Come vivere in un ambiente troppo sano porta ad abbassare le difese immunitarie, vivere troppo comodi senza rendersene conto porta ad abbassare la soglia di allarme e a fare una piccola tragedia per ogni dettaglio che manca.

Una dieta tecnologica può essere di carattere formativo, quindi, ma non solo: magari far risuonare qualche trillo di meno, saltare gli sms superflui ed evitare per qualche ora il controllo compulsivo della posta potrebbe darci finalmente quel che ci manca da tanto: il tempo per rimpiazzare il baccano interiore con un salutare silenzio, per guardarsi finalmente dentro con la giusta onestà.
Il tempo per confrontarsi con la propria coscienza per fare un bilancio della propria situazione andando al di là di ciò che ci circonda e che ci arricchisce solo apparentemente.

Sono momenti che non hanno prezzo. E una telefonata, anche la più importante, non li potrà mai sostituire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: