riflessi etici

prospettive cristiane sull'attualità

  • L’avventura continua…

    Dal primo novembre 2011 biblicamente diventa Riflessi etici. Cambiano il nome e il formato grafico, ma l’obiettivo del progetto – dal 2005 – resta lo stesso: cogliere nell'attualità i riflessi etici che emergono dai fatti, dai commenti, dalle proposte, dalle speranze di chi ci sta attorno. Rispecchiando valori che vale la pena di riscoprire pienamente e vivere con coerenza.

    Vi aspetto su riflessietici.wordpress.com

Quando blindarsi non basta

Posted by pj su 10 marzo 2008

In Italia si verificano 150mila furti all’anno, un dato in crescita: le denunce sono salite nel primo trimestre 2007 del 30% rispetto al periodo dell’anno precedente, un dato che però – spiega Repubblica – non rende la misura del problema.

D’altronde la sostanziale impunità per chi commette i reati, e in certi casi addirittura la tutela di cui godono per un malinteso senso di garantismo, rende inevitabile un’involuzione in questo senso. Se uno straniero, in televisione, ammette: «nel mio paese rubare una gallina porta in carcere, qui no: ed è per questo che sono qui», allora forse sarebbe il caso di pensare a qualche aggiustamento nell’applicazione delle nostre leggi. Non leggi nuove, si badi: ma leggi applicate con certezza, come si dovrebbe poter sperare in qualsiasi sistema giuridico avanzato.

Allo stato attuale fanno affari d’oro le aziende che propongono le difese cosiddette passive: sbarre, porte blindate, allarmi rumorosi a scongiurare un attacco che, quando arriva, è decisamente difficile da contenere, e che avrà poche conseguenze anche in caso non vada a buon fine: nessun rimborso del danno, naturalmente, e ladri scarcerati con tante scuse, e addirittura con la possibilità di rivalersi in caso di reazione del derubato.

Siamo sempre più insicuri, sempre più impauriti, sempre più preoccupati. E infatti, oltre a tutto il resto, nascono le panic room: le stanze da letto cominciano a farsi blindate per evitare quantomeno lo shock di doversi confrontare faccia a faccia con i ladri, un’esperienza decisamente poco piacevole.

Un vero e proprio assalto che richiede difese sempre più alte: tanto da convincere sempre più persone a barricarsi in una parte di casa propria come in altri tempi ci si rifugiava, come ultima spiaggia, sulla rocca, nel castello, nelle torri.
Lo stesso si potrebbe dire per le strade poco sicure, ieri come oggi a rischio briganti.

In un contesto come questo, dal triste sapore medievale, non stupisce che ci si senta molto poco moderni, e che si senta il bisogno di cercare certezze. Materiali, quando si tratta di difendersi, anche se serve a poco.

Ma soprattutto certezze umane e spirituali, riscoprendo aspetti – l’amicizia, il rapporto con i vicini, ma anche la serenità della fede – certezze che si erano trascurate e che ci hanno portato fino a qui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: