riflessi etici

prospettive cristiane sull'attualità

  • L’avventura continua…

    Dal primo novembre 2011 biblicamente diventa Riflessi etici. Cambiano il nome e il formato grafico, ma l’obiettivo del progetto – dal 2005 – resta lo stesso: cogliere nell'attualità i riflessi etici che emergono dai fatti, dai commenti, dalle proposte, dalle speranze di chi ci sta attorno. Rispecchiando valori che vale la pena di riscoprire pienamente e vivere con coerenza.

    Vi aspetto su riflessietici.wordpress.com

Intossicazioni spirituali

Posted by pj su 1 giugno 2007

La riabilitazione è ormai un tema ricorrente nella vita di artisti e virgulti dell’alta società americana (ma non solo americana): l’ultima a finirci, presa ubriaca e con una scorta di cocaina in auto, è stata Lindsay Lohan, attrice ventenne, già colpita in passato da disordini alimentari, alcol, droga. Poco prima di lei la popstar Britney Spears (ne abbiamo parlato ieri) e due appariscenti nullafacenti, Paris Hilton e Nicole Richie, anche se la Hilton è riuscita a evitare il ricovero.

Interessante segnalare che il percorso che si segue nelle cliniche USA per la disintossicazione si snoda in dodici punti.
Si parte dal riconoscimento dell’ingovernabilità della propria vita a causa della dipendenza e all’ammissione dell’impotenza sulla situazione; si continua con l’ammissione che “solo un potere più grande può salvarci”; la decisione di affidare il proprio volere e la propria vita alla cura del volere superiore; un profondo esame di chi siamo, senza paure; l’ammissione dei propri torti; l’accettazione del fatto che la forza superiore sia nin grado di rimuovere tutti i nostri difetti; l’umile richiesta alla forza superiore di venire in aiuto per superare i problemi; la lista delle persone che sono state ferite dal atteggiamento e la disposizione a chiedere perdono, ripromettendosi di non fare altro male; un esame continui per ammettere i torti più recenti e nascosti; la ricerca, attraverso la meditazione e il rapporto con la spiritualità di affidarsi alla forza superiore, capace di sostenerci, facendo conto sulla volontà; una volta usciti dalla sofferenza, aiutare gli altri che soffrono da dipendenze.

Un percorso che ogni persona che abbia fatto una scelta di vita cristiana ha ben presenti, perché rappresentano bene i passi per un rapporto personale e diretto con Dio. Il linguaggio è laico, o politically correct, ma i principi sono gli stessi. E d’altronde, in metafora e fuor di metafora, la vita ognuno di noi è intossicata dal peccato e per questo abbiamo bisogno di una riabilitazione che solo Dio può offrirci. L’importante, per le star e per ognuno di noi, è rendersi conto di questo bisogno e accettare la cura.

—————————-

Da non perdere:
musica&parole, in diretta ogni giorno dalle 10 alle 11 su crc.fm
– I commenti quotidiani di media&fede

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: