riflessi etici

prospettive cristiane sull'attualità

  • L’avventura continua…

    Dal primo novembre 2011 biblicamente diventa Riflessi etici. Cambiano il nome e il formato grafico, ma l’obiettivo del progetto – dal 2005 – resta lo stesso: cogliere nell'attualità i riflessi etici che emergono dai fatti, dai commenti, dalle proposte, dalle speranze di chi ci sta attorno. Rispecchiando valori che vale la pena di riscoprire pienamente e vivere con coerenza.

    Vi aspetto su riflessietici.wordpress.com

Senza rete

Posted by pj su 16 dicembre 2006

Alice è in panne. Gli utenti si lamentano perché il servizio non funziona. La Telecom si lamenta a sua volta, e replica che la colpa è dei malware, degli spyware, dello spam e di tutta l’immondizia che gira in rete.
Tutti a scagliarsi contro gli spammer, contro le catene telematiche inutili, contro le pubblicità selvagge e non richieste, che stanno intasando una rete già di suo compromessa dall’assenza di infrastrutture (fibra ottica) indispensabili a soddisfare le crescenti esigenze tecnologiche della vita quotidiana.

Attenzione, però, a dare tutte le colpe agli altri. Chiunque abbia un po’ di anni di pratica della rete e un discreto numero di contatti online si sarà reso conto che i problemi non passano tutti per lo spamming. Ogni giorno si ricevono comunicati, messaggi, mail di carattere lavorativo o personale, e spesso senza il senso della misura.

Fino a quando c’era il modem analogico (e, forse, entrava in Internet solo chi sapeva quel che faceva), ogni allegato veniva controllato, alleggerito, usato nel formato più opportuno. Oggi arrivano allegati “divertenti” da due, tre mega; si ricevono foto in bmp anziché in jpg, se non addirittura in acrobat, in word o in powerpoint, tanto per complicare le cose.
Alle rimostranze di chi non ci sta a farsi intasare la posta, nemmeno se lo scaricamento è veloce, la risposta è sempre la stessa: “ma così è più comodo!”, e se si incalza l’interlocutore spiegando che la sobrietà è comunque un valore, la reazione scocciata diventa “ma tanto ormai tutti hanno l’adsl!”.

Tutti hanno l’adsl, ed ecco i risultati. E non illudiamoci: o spieghiamo agli utenti le basi per relazionarsi correttamente con la rete, oppure aspettiamoci problemi sempre più frequenti. Non ci sarà mai una banda abbastanza ampia da reggere l’ignoranza.

—————————-

Analisi, commenti e riflessioni sui temi del momento nel programma musica&parole: dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 11 sulle frequenze di crc.fm.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: