riflessi etici

prospettive cristiane sull'attualità

  • L’avventura continua…

    Dal primo novembre 2011 biblicamente diventa Riflessi etici. Cambiano il nome e il formato grafico, ma l’obiettivo del progetto – dal 2005 – resta lo stesso: cogliere nell'attualità i riflessi etici che emergono dai fatti, dai commenti, dalle proposte, dalle speranze di chi ci sta attorno. Rispecchiando valori che vale la pena di riscoprire pienamente e vivere con coerenza.

    Vi aspetto su riflessietici.wordpress.com

Missione d’ascolto

Posted by pj su 22 novembre 2006

A Milano un giovane con la vocazione del volontario ha allestito in piazza un piccolo stand dove offre “due chiacchiere gratis”: e in dieci sessioni ha già ascoltato ottanta persone. Lo racconta La Stampa in un articolo a tutta pagina che spiega il successo notevole di un’iniziativa partita in sordina, senza troppa enfasi, promossa solamente da un tavolino, due sedie, un cartello che spiega le modalità del colloquio: un colloquio senza limiti di tempo, dai dieci minuti alle due ore, che la gente, dopo un primo momento di diffidenza, pare prendere molto sul serio. Tanto che qualcuno, dopo una settimana, è tornato per altre due chiacchiere. E tanto da convincere il giovane volontario a fondare una vera associazione che permetterà di aprire altri punti di ascolto, altrettanto informali e spartani, anche in altre città, da Roma a Torino, e anche in altre lingue, dato che si è offerto per collaborare anche un giovane “ascoltatore” romeno.

L’identikit di chi si siede nello stand d’ascolto? «Giovani, giovanissimi, soprattutto anziani, qualche volta in coppia, spesso soli, più spesso uomini». Italiani e stranieri, persone colte e semplici, dagli interessi più svariati e dai problemi più particolari.

A convincere le persone a sedersi a quel tavolino non c’è semplicemente la solitudine, cifra ormai assodata della nostra società individualista. No, a spingere la gente: c’è anche un’altra esigenza: quella di venir ascoltati. Sembrerebbe paradossale, nella società della comunicazione a tutto tondo e a ogni ora, la società dei cellulari e degli sms, delle mail e delle chat. Eppure non è così illogico, se ci fate caso. Inviare un sms non comporta un’interazione diretta: chi risponde può prendersi il tempo di cui ha bisogno, o anche dimenticarsi di farlo. Lo stesso vale per le mail: manca il tempo reale. Il telefono? Difficile avere la prova che chi sta dall’altra parte sia all’ascolto, e non sia preso in altre faccende, o magari non vaghi con il pensiero ai suoi problemi.
Il contatto personale è diverso: permette di leggere negli occhi, nelle espressioni, non dà la possibilità di svicolare, né di barare. Per questo, sedersi a un tavolino con qualcuno disposto ad ascoltare è un valore aggiunto. C’è chi pagherebbe per farlo.

La gente che ha fame di esprimersi, di farsi ascoltare, di raccontare le sue esperienze, le sue difficoltà. Magari anche di una parola dolce per calmare la disperazione, più che l’ira. Attenzione, è gente che non ha bisogno di prediche: ha bisogno, prima di tutto, di sfogare i problemi, forse i propri fallimenti. Ha bisogno prima di tutto di un attento ascoltatore, solo dopo, semmai, di un consulente.

A questo bisogno di attenzione – tipicamente umano, drammaticamente attuale – manca una risposta da parte di chi è chiamato a raggiungere “tutte le genti”.
Chiese e cristiani, forse, sono troppo impegnati a parlare, per avere il tempo di ascoltare.

—————————-

Analisi, commenti e riflessioni sui temi del momento nel programma musica&parole: dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 11 sulle frequenze di crc.fm.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: