riflessi etici

prospettive cristiane sull'attualità

  • L’avventura continua…

    Dal primo novembre 2011 biblicamente diventa Riflessi etici. Cambiano il nome e il formato grafico, ma l’obiettivo del progetto – dal 2005 – resta lo stesso: cogliere nell'attualità i riflessi etici che emergono dai fatti, dai commenti, dalle proposte, dalle speranze di chi ci sta attorno. Rispecchiando valori che vale la pena di riscoprire pienamente e vivere con coerenza.

    Vi aspetto su riflessietici.wordpress.com

Come i musulmani

Posted by pj su 4 ottobre 2006

Ha ragione http://www.panorama.it/opinioni/archivio/articolo/ix1-A020001037910]Bruno Vespa su Panorama[/url]: «Nei paesi islamici si resta colpiti dall’intensità della religione popolare, che l’Occidente sta perdendo. Benedetto XVI se ne preoccupa, ma non dovrebbe essere l’unico».

Forse, guardando la forza della religiosità musulmana, dovremmo davvero interrogarci su quanto sia forte la nostra fede cristiana. Se ci impegniamo a portare la vita quanto i terroristi si impegnano a portare la morte, se ci impegniamo a portare la libertà della fede quanto gli estremisti si impegnano per imporre il burqa e le tradizioni oscurantiste, se ci impegniamo a portare amore quanto gli integralisti si impegnano per provocare odio e angoscia.

Seminare: senza fare proselitismi, ma senza paure: abbiamo un messaggio da comunicare, la fede ci ha dato speranza e pace nella vita, e la stessa speranza e pace possiamo proporre a chi ci sta attorno. Se ritengono opportuno avvalersene, bene; altrimenti non saremo noi a forzarli. Seminare: senza forzature, ma ribadendo l’invito. Magari oggi quella persona si sente padrona del mondo e non fa proprie le nostre considerazioni; magari però domani, tra un mese, sei mesi, un anno la sua situazione è completamente cambiata e sta cercando una risposta ai suoi problemi e alle sue difficoltà. Ripetere il messaggio di speranza in quel momento può salvare una vita, ed è triste pensare che molti ritengono di aver “già detto”, e non si sentono in obbligo di continuare a seminare. Sarebbe come dire che non serve rileggere la Bibbia: letta una volta, abbiamo quel che ci serve. Seminare: invece lo stesso versetto può cambiare la nostra giornata, letto in un momento diverso, magari in un contesto particolare.
Seminare: con amore, con discrezione, con gioia, con lo stesso comportamento e l’atteggiamento di ogni giorno. Ma seminare, seminare, seminare.

—————————-

Analisi, commenti e riflessioni sui temi del momento nel programma musica&parole: dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 11 sulle frequenze di crc.fm.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: