riflessi etici

prospettive cristiane sull'attualità

  • L’avventura continua…

    Dal primo novembre 2011 biblicamente diventa Riflessi etici. Cambiano il nome e il formato grafico, ma l’obiettivo del progetto – dal 2005 – resta lo stesso: cogliere nell'attualità i riflessi etici che emergono dai fatti, dai commenti, dalle proposte, dalle speranze di chi ci sta attorno. Rispecchiando valori che vale la pena di riscoprire pienamente e vivere con coerenza.

    Vi aspetto su riflessietici.wordpress.com

Il peso per la missione

Posted by pj su 6 luglio 2006

Bibbie per la Cina: è la richiesta di Porte aperte, che nella sua lettera trimestrale ad amici e sostenitori fa presente quanto sia difficile per i cinesi, specie quelli delle campagne, reperire copie delle Scritture. Chi vive in un paese dove è garantita la libertà di stampa, di espressione e di confessione religiosa dovrebbe sentirsi moralmente obbligato a sostenere i fratelli che vivono in difficoltà, tantopiù che il superfluo non ci manca, basti vedere le nostre case.

È importante, però, la consapevolezza del proprio dono: se decidiamo di sostenere qualcuno, non dobbiamo farlo a discapito di altri. Sostenere una missione non dovrebbe significare “deviare” il proprio sostegno da qualche altra opera che già aiutiamo.
Purtroppo in Italia tendiamo a lasciarci prendere dall’emotività di una visita, di una bella presentazione, di un caso toccante, ma il dono – come la preghiera, come l’amore – non dovrebbero essere frutto di un innamoramento momentaneo, che si conclude con la rapidità con cui inizia. Il dono dovrebbe essere la conclusione di un processo consapevole che parte dall’informazione sulle attività di una missione (Dio ama le preghiere specifiche, che permettono di essere grati per l’esaudimento), passa per una preghiera specifica, costante e aggiornata per quell’opera (abbiamo avuto ragguagli sugli sviluppi di quel lavoro, o la nostra preghiera si sta facendo abitudinaria e formale?), e arriva a un dono regolare, che permette alle missioni, opere, organizzazioni di essere buoni amministratori delle risorse e di pianificare con saggezza come sviluppare le proprie attività a breve, medio, lungo termine. Ma che non si conclude lì: ogni opera, per crescere, ha bisogno anche di braccia, gambe, cervelli; se quel lavoro ci sta a cuore, appena ne abbiamo la possibilità sarà un bene mettere a disposizione di quel progetto anche le nostre energie. Donare non deve essere un alibi per poi disinteressarsi di tutto, dedicandosi solo a se stessi, ma un trampolino per tuffarsi nel mare dell’impegno per Dio.

Troppo spesso si sente chiedere “ma perché in Italia non esiste una radio cristiana nazionale?”, “ma perché non c’è una trasmissione televisiva evangelica al passo con i tempi?”, “perché non esiste una rete di ospedali, ospizi, enti benefici di area evangelica?”, e così via. Se si tratta di un desiderio vero, che sentiamo dentro e riconosciamo come opera di Dio, impegnamoci attivamente in collaborazione con chi opera in quei settori, mettendo a disposizione quel che siamo e che abbiamo; se invece è solo il frutto di una riflessione oziosa, uno dei tanti “sarebbe bello che” dove non siamo disposti a mettere in gioco nulla di noi stessi, allora evitiamo direttamente di chiedercelo e di chiederlo: la polemica non è una pratica cristiana.

Assolto Adel Smith – Le motivazioni della sentenza non sono ancora state rese note, ma il (sedicente) presidente dei musulmani d’Italia è stato considerato non colpevole dell’accusa di vilipendio alla religione. Nel 2001, ospite di un programma televisivo su RaiUno, Smith aveva definito il crocifisso “un corpo nudo attaccato a un pezzo di legno”, sollevando ampie polemiche. Il che dimostra che in troppi si ricordano di essere cristiani solo in occasione di qualche provocazione.

—————————-

Analisi, commenti e riflessioni sui temi del momento nel programma musica&parole: dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 11 sulle frequenze di crc.fm.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: