riflessi etici

prospettive cristiane sull'attualità

  • L’avventura continua…

    Dal primo novembre 2011 biblicamente diventa Riflessi etici. Cambiano il nome e il formato grafico, ma l’obiettivo del progetto – dal 2005 – resta lo stesso: cogliere nell'attualità i riflessi etici che emergono dai fatti, dai commenti, dalle proposte, dalle speranze di chi ci sta attorno. Rispecchiando valori che vale la pena di riscoprire pienamente e vivere con coerenza.

    Vi aspetto su riflessietici.wordpress.com

Rendersi utili, a tutto tondo

Posted by pj su 11 maggio 2006

La missione Amei di Fasano (Brindisi) ha pulito dai rifiuti il litorale brindisino, con il plauso del Comune che loda il “vero e proprio gesto di volontariato a servizio della collettività fasanese”. Un impegno apprezzato, che fa pensare a quanto poco basti per farsi notare in positivo (in negativo basta ancora meno, purtroppo): è sufficiente rendersi utili.

Rendersi utili. Spesso in una società sempre più egocentrica ed egoista, dove il bene comune viene percepito come “cosa di nessuno” e quindi trattato nel peggiore dei modi, basta questo: rendersi utili.

Rendersi utili basta per dare un’impressione positiva a un’amministrazione comunale, che domani potrà essere sensibile alle esigenze della chiesa locale. Rendersi utili basta per dimostrare che la chiesa apprezza, ama il territorio in cui Dio l’ha messa. Rendersi utili basta per dimostrare che i cristiani hanno a cuore la propria città, e che non mettono in pratica questo amore solo in modi che ai non credenti possono sembrare astratti, ossia predicando: no, si rimboccano le maniche e si danno da fare per il bene comune più immediato e più facile da percepire. Rendersi utili basta per dimostrare che il vero cristiano è diverso: non si chiude in chiesa o in un monastero, lontano da tutto e da tutti, quasi irritato dalla folla. Vive tra la sua gente ed è interessato a ciò che lo circonda.

Si sa, l’amore apre molte porte. Più di qualcuno considererà l’iniziativa una perdita di tempo: perché pulire l’ambiente, quando possono farlo altri? Perché non sfruttare quel tempo predicando?
Non sta a noi giudicare. Forse predicando nessuno si sarebbe avvicinato. Forse predicare in quel contesto sarebbe stato controproducente.

Sicuramente un gesto così anomalo avrà fatto riflettere su chi siano questi volontari così particolari, che non si muovono per un ideale ecologista o per una causa comune. Più di qualcuno si sarà chiesto come mai questo interesse per il territorio da parte di qualcuno che – nell’immaginario collettivo – dovrebbe appunto predicare e distribuire volantini. Forse sarà stato motivo di riflessione, e anche di contatto con persone e realtà che altrimenti sarebbero rimaste convinte che i cristiani siano fuori del mondo.

Certo: è stato solo un gesto materiale. Ma lo è anche dare da mangiare agli affamati, confortare gli ammalati, visitare i carcerati, coprire chi soffre il freddo. Di per sé sono gesti che possono compiere tutti: ma quanti davvero lo fanno, in una società come la nostra? Non sarà che, in città come le nostre, siamo tornati alla situazione di duemila anni fa, quando prima di dare un messaggio spirituale dobbiamo metterci all’opera per contribuire al sostegno materiale?
Il gesto, da solo, non basta. Ma unito a un esempio di vita cristiana coerente e a una parola di speranza diventa un’arma spirituale efficace. Chi viene aiutato non potrà non vederci così meravigliosamente diversi. E chiedersi perché.

—————————-

Analisi, commenti e riflessioni sui temi del momento nel programma musica&parole: dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 11 sulle frequenze di crc.fm.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: